Apri anche tu
una lavanderia
self service

Attività più redditizie in Italia

Se l’obiettivo 2020 è mettersi in proprio oppure intraprendere un’esperienza lavorativa che renda assolutamente autonomi nella gestione e dei guadagni, è utile scorrere l’elenco delle attività più redditizie del momento per capire verso quali business redditizi orientarsi. Le tipologie di attività sono influenzate dai trend che viviamo e che, seppure in costante mutamento, registrano una base solida soprattutto negli ultimi anni. Stiamo parlando dell’attenzione sempre più diffusa alla qualità dei prodotti alimentari che consumiamo, la scelta di guidare auto elettriche e la tendenza a ridurre gli sprechi massimizzando ogni operazione che compiamo e ogni dispendio economico.

 

Quali sono le attività che non conoscono crisi?


Le attività che non conoscono la crisi e il business che conviene aprire il Italia è sicuramente legato al biologico. Alimenti, cosmetici, prodotti per la cura personale di adulti e bambini, prodotti 100% naturali, sostenibili e senza l’apporto di sostanze chimiche sono ormai molto diffusi e anche il mondo del franchising si è adeguato a questa tendenza sviluppando sistemi che permettono a chiunque, in piccole e grandi città, di aprire un negozio bio. Tuttavia anche i negozi in franchising di prodotti tipici stanno conoscendo una nuova primavera. La richiesta sempre più frequente di prodotti a km 0, certificati, prodotti da filiere controllate trova risposta in piccole botteghe di paese.

 

Economico, innovativo e redditizio è anche il settore della mobilità. Tra le piccole attività redditizie da aprire in Italia il noleggio a medio e lungo termine di auto elettriche rappresenta un business da considerare assolutamente se l’obiettivo è cercare un’attività da aprire in Italia.

 

Quale negozio aprire?


Fatte tutte le considerazioni del caso vediamo ora cosa aprire in un piccolo paese. Nella scelta è molto importante considerare che coloro i quali preferiscono il piccolo centro alla grande città seguono anche abitudini che per chi vive in grandi province o metropoli possono sembrare assolutamente superate Ad esempio frequentare il bar del paese, le edicole, la drogheria e la bottega alimentare, i ristoranti e le trattorie: esempi di piccole realtà intorno alle quali si costruisce la comunità.

 

Come puoi vedere abbiamo già i primi esempi di piccole attività da aprire; una buona analisi delle attività presenti sul territorio darà indicazioni più precise su dove conviene intraprendere l’attività. Spesso i centri storici sono saturi ma basta allontanarsi di qualche chilometro per accorgersi che in taluni quartieri i servizi possono mancare.

 

Quale attività aprire in tempo di crisi


Il settore alimentare, cosmetico e in generale tutto quello che ruota intorno alle nuove tendenze green sono esempi tangibili di attività redditizie al giorno d’oggi. Esempi di franchising in questi settori, e non solo, sono diversi basti considerare il proliferare di franchising nel settore abbigliamento, servizi formativi e servizi di assistenza alla persona e ai disabili. Queste sono tutte occasioni tangibili e da sfruttare se il proprio obiettivo è mettersi in proprio ed essere finalmente capo di sé stesso.

 

Tuttavia esistono dei settori il cui vantaggio è duplice e riguarda non solo la possibilità di intraprendere un’esperienza professionale nuova e soprattutto autonoma ma di farlo anche in totale comodità senza avere l’obbligo di stare in negozio. Un esempio possono essere le palestre i cui format di franchising sono sempre più specializzati non solo in termini di corsi ed attrezzature che è possibile mette a disposizione ma anche organizzativi. Vi sono esempi di centri fitness in cui, grazie a sistemi di domotica, è possibile controllare esattamente la situazione della propria palestra e degli spazi annessi comodamente da casa. Gli impianti di sicurezza, illuminazione, termoregolazione, acustica e sicurezza sono progettati per rendere al meglio.

 

Altro esempio di attività da aprire in Italia e che non conosce crisi sono le lavanderie a gettoni, esempi tangibili di come con un investimento sicuro e controllato è possibile costruire un business redditizio. Stiamo parlando di Bloomest Laundry, la soluzione pensata per coloro che voglio aprire una lavanderia self service senza legarsi al negozio fisico perché gode di una gestione da remoto controllata ed efficiente. Con un investimento iniziale di 50.000€ è possibile aprire la propria lavanderia a gettoni e godere di vantaggi quali:

 

  • macchine professionali Miele, da oltre cento anni sinonimo di qualità e affidabilità made in Germany;
  • lavatrici ed essiccatoi professionali, testati per durare a lungo e per sopportare cicli di lavaggio e di asciugatura continui, con un elevato grado di efficienza igienica (eliminazione dei batteri pari al 99,99%);
  • supporto nella redazione di un business plan sostenibile;
  • affiancamento nella valutazione del posto in cui aprire la lavanderia self-service, nella progettazione degli ambienti e nella realizzazione degli spazi;
  • formazione continua pre e post apertura;
  • servizio assistenza sempre disponibile per gestire anche da remoto i problemi di funzionalità delle macchine.

 

Se anche tu sei alla ricerca di una piccola attività redditizia oppure di una seconda attività redditizia da affiancare alla tua attuale professione, contattaci sapremo dare la giusta forma alla tua nuova idea di business.

Contattaci

richiedi un preventivo gratuito senza impegno

Ti potrebbe interessare anche

2.5 milioni di clienti effettivi 4000 clienti per punto vendita 50 milioni di fatturato globale

Oltre 850 punti vendita in ITALIA ed Europa. Servizio capillare e brand riconosciuto

Il marchio Miele è sinonimo di qualità e di eccellenza tecnologica

93% clienti molto soddisfatti, 7% clienti soddisfatti, 0% clienti insoddisfatti